Squarci d’interni

Progetto Grafico: Squarci d'interni

Gli inventari sono fonte preziosa, ma in parte infida. Redatti in antico regime per conservare, tutelare o spartire un’eredità (in caso di lasciti ad enti religiosi o a minori), in occasione di una confisca o in caso di consegna a vario titolo di beni mobili, atti di questo tipo si ritrovano in buon numero, ma con una certa disomogeneità, in diversi fondi dell’Archivio di Stato di Milano. Con i dodici inventari qui presentati si tenta di fornire un’edizione di fonti accompagnata da saggi di contestualizzazione che ha l’obbiettivo, non solo di presentare i lavori in corso dei vari autori, ma di sottolineare le variegate possibilità di letture che questa tipologia di documenti fornisce a studiosi di differenti discipline.