La cappella dei Cazzuli a Capergnanica

A cura di Matteo Facchi, Gabriele Cavallini
ISBN: 9788899473761
16,5 x 24, 128 pagine
Anno: 2018
Collana: Restauri
Progetto Grafico: Solchi graphic design

La pubblicazione ricostruisce la storia del tempietto edificato tra la fine del Seicento e l’inizio del Settecento, incastonato fra la strada di collegamento con Ombriano, frazione di Crema, e la roggia Acqua Rossa. Fra il 2017 e il 2018 l’edificio è stato oggetto di un meritorio intervento di restauro e valorizzazione: il volume, corredato da una nuova campagna fotografica, permette di rendere noto un ciclo di affreschi finora inedito e di aggiungere un’altra pagina alla storia che lega un abitato apparentemente periferico come Capergnanica a Verona, uno dei grandi centri della produzione artistica tra Sei e Settecento.

 

Curatori:

Matteo Facchi (1982), dottore di ricerca in Storia dell’Arte, è stato conservatore del Museo Civico di Crema e del Cremasco ed è ora segretario della Società Storica Cremasca. Per Scalpendi ha curato anche Il manierismo a Crema. Un ciclo di affreschi di Aurelio Buso restituito alla città (2019, con Gabriele Cavallini), La pieve di Palazzo Pignano nella storia e nell’arte (2017), La cattedrale di Crema. Assetti originali e opere disperse (2012, con Gabriele Cavallini) e La cattedrale di Crema. Liturgia, devozione e rappresentazione del potere (2011, con Gabriele Cavallini).

Gabriele Cavallini ha conseguito il diploma di specializzazione in Beni Storico-Artistici presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Per Scalpendi ha curato anche Il manierismo a Crema. Un ciclo di affreschi di Aurelio Buso restituito alla città (2019, con Matteo Facchi), La cattedrale di Crema. Assetti originali e opere disperse (2012, con Matteo Facchi) e La cattedrale di Crema. Liturgia, devozione e rappresentazione del potere (2011, con Matteo Facchi).