Un restauro per Gaudenzio Ferrari

a cura di Massimiliano Caldera
ISBN: 9788899473778
Formato 16,5 x 23 cm, 64 pagine a colori e in bianco e nero
Anno: 2018
Collana: Restauri
Progetto Grafico: Solchi graphic design

Nel 1507, gli affreschi della cappella Scarognino nella chiesa di Santa Maria delle Grazie di Varallo sono stati il primo grande banco di prova per il giovane Gaudenzio Ferrari. Appena tornato da un viaggio a Roma e in Italia centrale, l’artista valsesiano dà prova qui di una cultura sorprendentemente moderna e di un’autonomia poetica che lo porteranno, nel giro di pochi anni, a diventare uno dei massimi protagonisti del Rinascimento in Valpadana. La Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Province di Biella, Novara, Verbano-Cusio-Ossola e Vercelli, grazie al sostegno dei Lions Club del territorio e in collaborazione con il Comune di Varallo, ha restaurato nel proprio laboratorio la scena con la Presentazione di Gesù al Tempio e l’Annuncio a san Gioacchino e a sant’Anna, una parte del ciclo staccata dalla parete nel 1960. L’intervento non ha solo permesso di risolvere i gravi problemi conservativi e di ritrovare la superba qualità figurativa dell’opera ma è stata anche l’occasione per una serie di importanti approfondimenti sulla tecnica esecutiva di Gaudenzio.

 

Curatore:

Massimiliano Caldera (1972), funzionario storico dell’arte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, ricopre vari incarichi direttivi nelle Soprintendenze piemontesi. Per Scalpendi ha curato anche Il polittico di Bianzè. L’autunno di Defendente Ferrari (2015, con Cinzia Lacchia).