Ritrattistica d’attore e fotografia di scena in Italia 1905-1943

Autore: Giada Cipollone
ISBN: 9788832203301
16,5 x 23 cm, 256 pp
Anno: 2020
Collana: Saggi e ricerche
Direttore di Collana: Fabio Vittucci
Progetto Grafico: Solchi graphic design

All’origine di questo lavoro c’è la donazione all’Università degli Studi di Pavia del patrimonio documentale del giornalista e critico cinematografico Davide Turconi (1911-2005), considerato uno dei padri fondatori della storiografia del cinema in Italia. Un archivio composto da materiali di varia natura, che conta circa diecimila unità tra stampe fotografiche, negativi, lastre, fotogrammi, illustrazioni, ritagli di riviste, schede descrittive, commenti, opuscoli, cartoline. La prima parte del volume indaga la presenza simultanea della fotografia di scena, in ambito sia teatrale sia cinematografico. La seconda parte misura l’incidenza di ritratti e fotografie di scena nella carriera artistica di alcune attrici dello spettacolo italiano tra quelle meglio rappresentate nel Fondo Turconi: Lyda Borelli, Leda Gys e Maria Jacobini per il primo intervallo di tempo (1905-1929); Elsa Merlini, Luisa Ferida, Doris Duranti e Alida Valli per il secondo momento (1930-1943).

Giada Cipollone è assegnista di ricerca all’Università IUAV di Venezia per il progetto ERC Incommon. In praise of community. Shared creativity in arts and politics in Italy (1959-1979), diretto da Annalisa Sacchi. Ha conseguito il dottorato di ricerca presso l’Università di Pavia, nell’ambito della Scuola di Dottorato in «Scienze del testo letterario e musicale».