Alberto Salvati. Frammenti

Autore: Sara Fontana
ISBN: 9788832203189
24 x 28 cm, pp. 192
Anno: 2019
Collana: Esposizioni immaginarie
Direttore di Collana: Fabio Vittucci
Progetto Grafico: Solchi graphic design

Conosciuto da tempo come architetto e designer, negli ultimi vent’anni Alberto Salvati si è fatto notare anche come artista. Non stupiscono, tra le definizioni che gli sono state affibbiate, quelle di “antropologo poetico” nel mondo dell’infanzia, “archeologo di un linguaggio perduto”. All’impegno indefesso nella professione, Salvati ha infatti affiancato una propria personale ricerca artistica, condotta in maniera continuativa dalla fine degli anni novanta, quando ha deciso di intraprendere un’originale esplorazione del mondo del disegno infantile. Le definizioni sopra citate si riferiscono alla sua riappropriazione dei disegni dei bambini per manipolarli e trasformarli in opere nuove, come a quella vena di humour e non-sense che ha segnato certe sue invenzioni di oggetti, mobili e complementi d’arredo, sempre ispirate al disegno infantile nel trasgredire le le regole del design tradizionale.

Sara Fontana, docente a contratto all’Università degli Studi di Pavia e di Trento. Ha ricoperto l’incarico di conservatore presso diverse istituzioni museali. Per Scalpendi ha curato anche “Armando Marrocco Io lo conosco” (2017)