Arte italiana 1960-1964. Identità culturale, confronti internazionali, modelli americani

Autore: Flavio Fergonzi, Francesco Tedeschi
A cura di Flavio Fergonzi, Francesco Tedeschi
ISBN: 9788899473235
cm 16,5x24, p. 192 in bianco e nero
Anno: 2017
Collana: Acta studiorum
Direttore di Collana: Fabio Vittucci
Progetto Grafico: Arte italiana 1960-1964

Nell’autunno 2013 la città di Milano ha ospitato alcune mostre dedicate all’arte americana del secondo dopoguerra. Contemporaneamente le Gallerie d’Italia presentavano 1963 e dintorni, un approfondimento monografico dedicato al 1963, anno che ha rappresentato uno snodo importante nelle vicende artistiche italiane, in dialogo con il panorama internazionale. A partire dai temi storico-critici utili a inquadrare quel periodo, con attenzione alla diffusione dell’arte americana e ai molti aspetti del confronto in atto nei primi anni Sessanta, è stato realizzato un convegno promosso e ospitato congiuntamente dal Museo del Novecento e da Gallerie d’Italia. Il tema della giornata di studi Arte italiana 1960-1964. Identità culturale, confronti internazionali, modelli americani, coordinata da Flavio Fergonzi e Francesco Tedeschi, è origine degli studi che sono pubblicati in questo volume.
Accomunati dalla volontà di indagare il periodo con consapevolezza storica e attenzione filologica, superando approcci manualistici o sedimentati, i contributi qui raccolti sono suddivisi in due sezioni. La prima è dedicata a singole personalità, Lucio Fontana, Piero Manzoni, Giulio Paolini, Franco Angeli, Luciano Fabro, Cesare Vivaldi e l’esperienza internazionale di Costantino Nivola e Mirko Basaldella. La seconda sessione, invece, propone una pluralità di sguardi sul dibattito critico dell’inizio degli anni Sessanta, evidenziando le posizioni di differenti generazioni di critici, da Giulio Carlo Argan a Carla Lonzi, nonché il confronto fra la Pop Art e le sperimentazioni legate all’arte programmata, dialogo che vide il coinvolgimento diretto di molti artisti.
L’intento di questa pubblicazione è fornire materiali di studio e stimoli per approfondire le ricerche sull’arte italiana degli anni Sessanta, per la sua specificità e in un aperto scambio con le esperienze internazionali.

Flavio Fergonzi, professore ordinariodi Storia dell’arte contemporanea pressa la Normale di Pisa; Francesco Tedeschi è professore associato di Storia dell’arte contemporanea nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Cattolica di Milano.