Le arti nella Lombardia asburgica durante il Settecento scalpendi

a cura di Eugenia Bianchi, Alessandro Rovetta, Alessandra Squizzato
ISBN: 9788899473365
Formato 21 x 30 cm, 464 pagine in bianco e nero
Anno: 2018
Collana: Acta studiorum
Progetto Grafico: Solchi graphic design

Il convegno sul Settecento della Lombardia asburgica, svoltosi nel giugno del 2014 all’Università Cattolica Milano e alla Pinacoteca di Brera ha fatto emergere la complessità del XVIII secolo, difficile da inquadrare entro schemi univoci, e ha aperto a nuove strade di ricerca. Mancano numerosi tasselli per arrivare alla comprensione di un secolo così sfaccettato e multiforme, ma questo volume rappresenta un passo avanti nella conoscenza, grazie ai suoi contributi dedicati a episodi inediti o non abbastanza indagati, ad aggiornamenti di catalogo, a riletture critiche e a inediti affondi storiografici. Accanto a esperienze di punta, si è rivolto lo sguardo anche a episodi non di primissimo piano, nella convinzione che, mai come per il Settecento lombardo, una critica troppo selettiva, disallineata rispetto al metro di giudizio del momento, rischi di perdere di vista elementi essenziali per una ricostruzione il più possibile filologica.

Eugenia Bianchi è coordinatrice e referente scientifico del Sistema Museale della Diocesi di Como; Alessandro Rovetta è professore associato di Storia della Critica d’arte presso l’Università Cattolica di Milano e direttore della rivista “Arte Lombarda, Nuova serie”; Alessandra Squizzato è ricercatrice di Museologia, critica artistica e del restauro presso l’Università Cattolica di Milano.